Considerazioni sulle sfere e i cerchi nel grano

Una piccola storia…

Un giorno una razza piu’ evoluta della nostra, un’altra forma di vita, decise di contattarci ma non tutti compresero.
Queste entità sono lontane dallo stereotipo televisivo di alieni e astronavi. L’evoluzione li ha portati all’eliminazione
del corpo materiale sono fatte di pura energia, di luce e comunicano telepaticamente.

E se non fosse una storia…

Perché non si rivelano?

Apparire al mondo, in televisione, sarebbe una grave violazione, una violenza, non tutti vorrebbero incontrarli, non tutti sono
mentalmente predisposti per una comunicazione telepatica, i veri telepati i contattisti puri sono veramente pochi
e’ un dono che il genere umano sta riscoprendo ma sopito da milioni di anni sepolto da un mare di ciarpame
materiale propinato incessantemente da tutto quello che abbiamo intorno, un grande calderone che disturba la nostra
comunicazione.
Un contatto telepatico a persone non preparate verrebbe identificato come una malattia mentale!  Sappiamo tutti oggi
come vengono trattate le persone che dicono di sentire le voci….
Comunicare cosi’ sarebbe pi un danno che un beneficio. Pensate solo ai milioni di incidenti auto che capiterebbero
se apparissero in cielo all’improvviso. Tanta gente rimarrebbe paralizzata e impaurita. Loro non vogliono questo, non vogliono
interferire sulla nostra routine e provocare angoscia e sgomento. Non possono presentarsi e stravolgere la nostra cultura
e la nostra evoluzione. Se vogliamo evolvere siamo noi che dobbiamo compiere il primo passo altrimenti non potranno intervenire.
Mettiamoci dal punto di vista di una razza veramente evoluta metalmente e spiritualmente,  una razza la cui
evoluzione si allontanata dalla materia perche’ “pesante” da portare e puo’ teletrasportare la sua energia (il suo spirito)
dove vuole, ecc. A questo punto direbbero, ci sono alcune persone pronte e altre non pronte, chi pronto ci verr a
cercare lui e manifester il sincero desiderio di un contatto chi non pronto rimarr nel suo angolino e se vorr vederci noi saremo li’ vicino.
Un modo semplice che raggiunga persone che rimanga discreto che non sia invasivo sono dei disegni degli indizi lasciati
qua’ e la’ e chi vuole capire capisce e ricerca chi non vuole capire rimarrà nel suo e non sarà disturbato.
Che cosa sono i cerchi quindi se non un alfabeto, un codice un indizio lanciato da amici di una dimensione diversa dalla
nostra che ragionano diversamente da noi, che sono infinitamente più evoluti da noi.
Perchè non disegnano chiaramente?
Utilizzano segni che accumunano l’umanita’ intera, non possono scrivere in nessuna lingua altrimenti sembrerebbe che si rivolgano solo
a qualcuno devono essere imparziali in tutto quelo che fanno, utilizzano per comunicare con noi segni (geometria sacra, matematica, simboli sacri a tutte le religioni)
conosciuta in tutto il mondo.
Essendo esseri di dimensione differente comunicano con immagini che sono infinitamente più penetranti di parole scritte.
Un immagine “multinformata” ovvero l’informazione estrapolata possibile in più chiavi di lettura a diversi livelli di preparazione. Questi sono gli unici mezzi universali!!!
Mettiamoci dal loro punto di vista, eleviamoci e osserviamoci dall’alto non fermiamoci ai meri dettagli guardiamo il piano d’insieme
un alfabeto per abituarci da capire da decodificare, vogliono contattarci e parlarci ma anche noi dobbiamo fare il nostro passo e ultimare il ponte
che ci collega a loro, studiamo ragioniamo, prendiamo e analizziamo la totalita dei cerchi dei segni i luoghi e decodifichiamo questo grande messaggio universale quella loro chiave che tentano di fornirci per collegare i nostri mondi.

Chi sono?
Forse sono distanti anni luci da noi. Forse abitano in una dimensione compenetrata alla nostra.
Forse siamo noi in una dimensione più evoluta. Non importa chi siano. E’ fondamentale il messaggio di armonia che ci portano.

Perché proprio nel grano,nell’erba nei campi?

E’ un mezzo semplice ed uno dei primi alimenti di cui si nutrito l’uomo,
Ricordatevi che sono pura energia, e per loro il contatto con la materia un concetto distante anni luce.
E’ un po’ come se noi volessimo accendere un fuoco con le pietre senza accendino. Quanti di voi lo saprebbero fare?
Sono sfere, da sempre simbolo di perfezione, sono umili non fanno sentire la loro superiorità, rimangono discreti,
stanno da parte e si fanno vedere solo da chi lo vuole.
Non vedono come vediamo noi, essendo pura energia anche loro ci vedranno nello stesso modo, dei campi energetici
frenetici molto limitati con umori alterni e pensieri frenetici nella vita. Un po’ come nel film matrix quando neo scopre di
essere l’eletto e riesce a vedere oltre la materia, i campi energetici del tutto che ci circonda.

I punti che scelgono sicuramente non sono presi a casi sono linee energetiche molto dense, probabilmente punti di convergenza
tra mondi dove le loro e le nostre energie si scambiano, probabimente sfruttano questi canali di accellerazione come trampolino di lancio per venire da noi per “ascendere o discendere” a secondo del punto di vista  e lasciarci un segno, nel posto che credono più congeniale. Perchè più energetico.

Alziamo lo sguardo eleviamo al loro punto di vista, forse tutti i punto dove fanno un segno formano qualcosa di ancora più grande una grande chiave di lettura,
non a caso fanno i disegni sempre negli stessi posto e nelle vicinanze.

Per una volta abbiamo un chiaro messaggio, qualcosa che ci accumuna e ci fa volare alti, uniamo i nostri sforzi, per qualcosa di grande

Il messaggio chiaro dobbiamo elevarci per arrivare a loro. Infati la visuale del crop solo in alto
e ci si pu elevare ancora pi in alto se non ci si ferma al singolo crop ma si vanno a studiare le relazioni tra i vari crop circle
c’e’ un filo conduttore che unisce le annate dei crop circle come un immenso puzzle. I luoghi e i posti formano ancora un crop
di dimensioni ancora pi straordinarie ma per osservarlo dobbiamo volare in alto ancora di più.
Solo frequenze simili possono comunicare tra loro.
Arricchirci molto in modo da contenere anche tali frequenze contenere le armoniche in modo da permetere una comunicazione.
Le sfere di luce sono reali e si rivelano a persone pronte (con la frequenza giusta e con la predisposizione mentale giusta). Non tutti siamo pronti ancora ma possiamo diventarlo basta essere consapevoli a questo.

Osserviamo i cerchi, entriamoci. il cambimento inizia lì con le loro forme yantra, i loro pittogrammmi.
E’ una forma energetica che si innesta saldamente nel nostro subconscio. Anche se non siamo consapevoli in quell’esatto momento
abbiamo aperto una porticina verso di loro, e se abbiamo fede e continuiamo il nostro lavoro potremo arrivare lassù.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

gennaio: 2019
L M M G V S D
« Lug    
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  

Iscriviti

Iscriviti Gratuitamente Alla Nostra Mailing List Per Essere Aggiornato Su Eventi E Corsi

CHAT VERI AMICI

Commenti recenti